top of page
  • Immagine del redattoreSalvatore Maurizio Sessa

15. La paura della persecuzione. Dalla grande tribolazione alla gloria della resurrezione

Nella vita, le due cose più forti sono l’amore e la paura. L’amore può avere tanti nomi o sinonimi: bene, misericordia, tenerezza, e tanti altri, mentre la paura è sempre la paura, è unica. Essa, paradossalmente, è più forte del male perché ne è spesso una delle cause principali, ed è più forte della morte e in questo si avvicina all’amore e alla vita che sono più forti della morte.

Il testo di Apocalisse 7,9—8,1 ci aiuta a riflettere sulla paura della persecuzione (e nelle persecuzioni) che è il prezzo da pagare per dare testimonianza all’Amore incarnato che ci salva, Cristo Gesù.


Jihad Youssef è un biblista siriano e Abate della comunità di Deir Mar Musa, fondata da Padre Paolo Dall’Oglio, rapito e scomparso a Raqqa nel 2013 ai tempi dell’Isis. Normalmente vive in Siria, e quando viene in Italia risiede a Cori, diocesi di Latina, nel monastero del Santissimo Salvatore dove vivono altri membri della comunità per la formazione teologica. Deir Mar Musa, erede di una tradizione cenobitica ed eremitica risalente al VI secolo è una comunità di monaci e monache con il carisma particolare di costruire l’amicizia e l’armonia con l’Islam e i Musulmani.



40 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page